tracce di me…

TRACCE DI ME… Cerco di calpestare quei centimetri di neve immacolati, strati di cristalli dove il peso affonda silenzioso, farina tra i miei piedi…incrocio tracce senza nome, incrocio alcune di queste senza ben sapere chi sia il padrone; animale o umano che sia non intralcio loro, qualcuno passerà su di me, ma senza crearmi ferite – la neve attutisce le … Continua a leggere

è una vita che ti aspetto…

SONO STATA E SONO FORTUNATA…        …”Le donne sono come i fiori: se cerchi di aprirli con la forza, i petali ti restano in mano e il fiore muore. Perchè solamente con il calore si schiudono. E l’amore e la tenerezza insieme sono il sole per una donna. Avrei dovuto semplicemente amarla. Poi sarebbe stato tutto naturale. Perchè … Continua a leggere

prigione

  Vivere una sola vita in una sola città in un solo paese in un solo universo vivere in un solo mondo è prigione. Amare un solo amico, un solo padre, una sola madre, una sola famiglia amare una sola persona è prigione. Conoscere una sola lingua, un solo lavoro, un solo costume, una sola civiltà conoscere una sola logica … Continua a leggere

CON ONDATE DI FREDDO RICADUTE IN VISTA…

Roma – L’ondata di freddo che sta per abbattersi sulla Penisola rischia di dimostrarsi una buona alleata dell’influenza. Secondo il virologo dell’Universita’ di Milano, Fabrizio Pregliasco, la curva discendente della sindrome influenzale in Italia rallentera’ per azzerarsi, non a fine mese come era previsto, ma a fine marzo. Non solo: l’influenza quest’anno si caratterizza per il gran numero di ricadute. … Continua a leggere

L’ANGELO FERITO

Hugo Simberg (1903)   …lo sguardo del bambino più alto, quasi arrabbiato e accusante lo spettatore di essere causa del ferimento dell’angelo. Angelo ferito, bimbo risoluto e capriccioso, scuoti il capo e te ne vai per la tua strada ignaro dei perigli che si celano dietro l’angolo, quanti angeli custodi vegliano il tuo operato, quanti cherubini guidano i tuoi passi … Continua a leggere

il senso di…Elena…per la neve

pian di rosce 13 gennaio 2008 Domenica mattina: mi sveglio sentendo la pioggia battente fuori dalla finestra; la luce è quella di una giornata uggiosa, però con la “sfumatura” che dà la neve nell’aria. Un taglio netto colora le montagne e le colline del biando candido… Poi una passeggiata di 3 ore… La neve: è attutito ogni passo, ogni colpo; leggera si poggia su … Continua a leggere

enneagramma

L’enneagramma, antico mezzo di conoscenza di sè e di evoluzione spirituale, pare sia nato in Persia più di duemila anni fa, dove era usato come percorso iniziatico dai maestri Sufi. É uno strumento che aiuta a fare verità su se stessi: da una parte ci rende consapevoli della nostra unicità e dall’altra ci spinge a cogliere le similitudini che ci … Continua a leggere

perchè il granchio cammina all’indietro…?

Un granchio fa una corte spietata a una sardina, ma questa resiste con ostinazione. “Non accettero’ mai la corte di uno che cammina di sghimbescio come fai tu. A me piace chi cammina dritto”. Il granchio ce la mette tutta e, facendo sforzi terribili, riesce a presentarsi una sera alla sardina camminando dritto come un fuso. La sardina, sconvolta, cede … Continua a leggere